Ultima modifica: 18 januarja 2019
Državni Znanstveni Licej Franceta Prešerna > NOVI DRŽAVNI IZPIT 2019 – IL NUOVO ESAME DI STATO 2019

NOVI DRŽAVNI IZPIT 2019 – IL NUOVO ESAME DI STATO 2019

Dosedanje novosti s strani Ministrstva. / Le novità dal MIUR.

Državni izpit druge stopnje ob koncu šolskega leta 2018/19

Esami di Stato del secondo ciclo di istruzione a.s. 2018/2019

18.1.2019

Maturità, Bussetti annuncia su Facebook le materie della seconda prova
“Organizzeremo giornate nazionali per la simulazione degli scritti”

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha annunciato oggi, con un video diffuso su Facebook, la pubblicazione delle materie della seconda prova della Maturità 2019, in calendario per il prossimo 20 giugno.

La prova quest’anno riguarderà più discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, fatta eccezione per quegli indirizzi in cui la disciplina caratterizzante è una sola. Una novità possibile in base al decreto legislativo 62 del 2017 che ha riformato l’Esame. In particolare, ci saranno Latino e Greco per il Liceo classico, Matematica e Fisica allo Scientifico, Scienze umane e Diritto ed Economia politica per il Liceo delle Scienze umane – opzione economico sociale, Discipline turistiche e aziendali e Inglese per l’Istituto tecnico per il turismo, Informatica e Sistemi e reti per l’Istituto tecnico indirizzo informatica, Scienze degli alimenti e Laboratorio di servizi enogastronomici per l’Istituto professionale per i servizi di enogastronomia. Questi alcuni esempi. L’elenco completo delle discipline oggetto della prova è disponibile da oggi sul sito del Ministero.

“Comunichiamo le materie con largo anticipo – sottolinea il Ministro nel video di annuncio pubblicato su Facebook, rivolgendosi agli studenti -. Come sapete da quest’anno ci sono delle novità. Per questo da ottobre abbiamo cominciato a fornire tutte le informazioni utili per le prove a voi e ai vostri docenti. Per sostenervi nella vostra preparazione organizzeremo delle simulazioni della prima e della seconda prova. Si svolgeranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile”, ha annunciato Bussetti.

Le simulazioni nazionali si terranno secondo il seguente calendario:

  • Prima prova scritta: 19 febbraio e 26 marzo.
  • Seconda prova scritta: 28 febbraio e 2 aprile.

È la prima volta che il MIUR organizza simulazioni di questo tipo. La volontà è quella di sostenere il più possibile ragazzi e docenti nella preparazione del nuovo Esame. Con un’apposita circolare saranno fornite alle scuole tutte le indicazioni operative. Intanto il Ministero ha già pubblicato, nel mese di dicembre, alcuni esempi di traccia, sia per la prima che per le seconde prove. Per illustrare a studenti e docenti le nuove regole sono stati effettuati anche specifici incontri sul territorio. Lo stesso Ministro Bussetti si è confrontato con oltre 300 studenti a Milano. Nuovi momenti di incontro saranno organizzati con i ragazzi a febbraio e marzo.

Il decreto con le materie pubblicato oggi illustra anche le modalità di svolgimento del colloquio orale che sarà, come sempre, pluridisciplinare. La commissione partirà proponendo agli studenti di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti, problemi che saranno lo spunto per sviluppare il colloquio. I materiali di partenza saranno predisposti dalle stesse commissioni, nei giorni che precedono l’orale, tenendo conto del percorso didattico effettivamente svolto dagli studenti descritto nel documento che i Consigli di classe consegneranno come ogni anno in vista degli Esami. Il giorno della prova, per garantire la massima trasparenza e pari opportunità ai candidati, saranno gli stessi studenti a sorteggiare i materiali sulla base dei quali sarà condotto il colloquio. Durante l’orale i candidati esporranno anche le esperienze di alternanza scuola-lavoro svolte. Una parte del colloquio riguarderà, poi, le attività fatte nell’ambito di “Cittadinanza e costituzione”, sempre tenendo conto delle indicazioni fornite dal Consiglio di classe sui percorsi effettivamente svolti.

Sia la prima che la seconda prova scritta, da quest’anno, saranno corrette secondo griglie nazionali di valutazione che sono state diffuse nel mese di novembre. Nel decreto con le materie pubblicato oggi sono individuate anche le discipline affidate a commissari esterni.

Il video del Ministro

Il link per le materie

 

PREDMETI, KI PRIDEJO V POŠTEV ZA DRUGO PISNO NALOGO

UPORABNE ZNANOSTI LI03

ZNANSTVENI LICEJ LI02

KLASIČNI LICEJ LI01

JEZIKOVNI LICEJ LI04

 

Simulacije prvih in drugih pisnih nalog

http://www.istruzione.it/esame_di_stato/novita_sc_2018-19.shtml

Z Deželnega šolskega urada za slovenske šole v FJK:

Spremnica_prva_naloga-signed-1

Prva naloga – okvirna navodila-1

Ministrski odlok št. 769 z dne 26.11.2018 / D.M. 769 del 26 novembre 2018:

DM 769/2018

Nota MIUR 19890

QDR prima PROVA 26 novembre 2018

QDR liceo scientifico LI03 SCIENZE APPLICATE – UPORABNE ZNANOSTI

QDR liceo scientifico LI02 22 11 LICEO SCIENTIFICO – ZNANSTVENI LICEJ

QDR liceo linguistico LI04 22 11- JEZIKOVNI LICEJ

QDR liceo classico LI01 22 11 – KLASIČNI LICEJ  

Splošne prestavitve:

Ppt predstavitev – 1004 slide #Maturità2019

Zakonodajni odlok – Decreto-legislativo-62-del-13-aprile-2017-valutazione-e-certificazione-delle-competenze-nel-primo-ciclo-ed-esami-di-stato

Gradivo – Documento di lavoro

Smernice – Indicazioni metodologiche e operative_ (3)

Okrožnica – Circolare  m_pi.AOODPIT.REGISTRO UFFICIALE(U).0003050.04-10-2018 

Conferenza di servizio sui nuovi esami di Stato del secondo ciclo: Videm, 5.12.2018

RABA ELEKTRONSKIH RAČUNALNIKOV NA DRŽAVNEM IZPITU

Prot. 17905 del 17-10-2018

Utilizzo-delle-calcolatrici-elettroniche-nelle-prove-

m_pi.AOODRFVG.REGISTRO UFFICIALE(U).0012761.18-10-2018 (3)

ŠOLSKI IN FORMATIVNI KREDIT

 Dijaki 3. in 4. razredov lahko oddajo potrdila za formativni kredit do konca šolskega leta.

 Dijakinje in dijaki 5. razredov bodo lahko oddali v tajništvo potrdila za formativni kredit do prve sobote v maju.

Razredniki 5. razredov bodo pripravili Poročilo razrednega sveta 5. razreda oziroma »Dokument 15. maja«, ki vsebuje osnovne podatke o razredni skupnosti, predelane učne načrte in druge informacije o opravljenih dejavnostih in projektih. Dijaki bodo lahko omenjeni dokument fotokopirali po 15. maju.

 Šolski kredit računamo po sledeči tabeli, ki je stopila v veljavo z zakonodajnim odlokom št. 62 z dne 13.4.2017.

 

Interni kandidati


V 5. razredu 40 je največje možno število točk šolskega kredita.

 OPOMBA

M (media) – S (srednja cena) predstavlja srednjo oceno, ki jo je dijak oziroma dijakinja dosegel/la na ocenjevalni seji ob koncu vsakega šolskega leta. Za pripustitev v višji razred oziroma k državnemu izpitu nobena ocena posameznih predmetov ne sme biti nižja od šestih desetin. Tudi ocena iz vedenja ne sme biti nižja od šestih desetin. Pri računanju srednje ocene M – S štejemo tudi oceno iz vedenja.

Na osnovi veljavne tabele pri določanju kredita se razredni svet ravna po naslednji prednostni lestvici:

  • srednja ocena M – S
  • rednost obiskovanja pouka
  • trud in zanimanje pri pouku in drugih šolskih dejavnostih
  • izvenšolske dejavnosti oziroma formativni kredit

 Formativni kredit za obšolske in zunanje dejavnosti je del šolskega kredita in je dodeljen v okviru zgoraj navedenih točk ter ne sme na noben način spremeniti odgovarjajočega pasu, ki ga je dijak/dijakinja dosegel/dosegla na osnovi srednje ocene.

TABELA KREDITI 2018-19 

 

N.B.: V zakonodajnem odloku št. 62 z dne 13.4.2017 je zapisano sledeče: / Il Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 62, prevede:

 

Art. 24

Regioni a statuto speciale e Province di Trento e di Bolzano

1. Sono fatte salve le competenze attribuite in materia alle Regioni a statuto speciale e alle Province autonome di Trento e di Bolzano, secondo i rispettivi statuti e le relative norme di attuazione.
2. Nella Provincia di Bolzano la padronanza della seconda lingua e, per le scuole delle localita’ ladine, la padronanza delle lingue scolastiche ladina, italiana e tedesca e’ accertata anche nell’ambito di specifiche prove scritte degli esami di Stato. La provincia autonoma di Bolzano, in considerazione della particolare situazione linguistica, disciplina la partecipazione alle prove scritte a carattere nazionale predisposte dall’INVALSI; le rispettive modalita’ di partecipazione sono stabilite sulla base di convenzioni stipulate tra la provincia e l’INVALSI.
3. Nelle scuole con lingua di insegnamento slovena e bilingue sloveno-italiano la padronanza della seconda lingua e’ accertata anche nell’ambito di specifiche prove scritte degli esami di Stato.
Le prove scritte a carattere nazionale predisposte dall’INVALSI sono tradotte o elaborate in lingua slovena.

 

Print Friendly, PDF & Email



s slovenskim učnim jezikom